farmaci_futuro

I farmaci del futuro

Futuro| A colloquio con Luca Pani

“La cosa interessante è che questo futuro accade comunque. Quindi conviene organizzarsi”

Si parla sempre di più di medicina personalizzata, forte di un armamentario diagnostico e terapeutico basato sulla genomica. Ma quali saranno i farmaci di domani? Necessariamente più mirati o, al contrario, capaci attraverso associazioni di principi attivi di trattare in maniera integrata i diversi problemi di salute di cui uno stesso paziente è portatore?

Lo abbiamo chiesto a Luca Pani, Direttore Generale dell’Agenzia Italiana del Farmaco. Dall’evoluzione delle biotecnologie al valore della produzione dei dati, dagli anticorpi monoclonali ai microchip sottocutanei, sono molteplici le sfide, le opportunità e le criticità che l’evoluzione del farmaco pone, e che inevitabilmente toccheranno: medici, agenzie regolatorie, governo politico. E naturalmente i pazienti.

Last modified: 3 luglio 2017