Lady Ganga – Nilza’s story

Dr Movies, Protezione|

Nilza’s story

La storia di due donne (Nilza e Michele) separate dallo spazio e dal tempo mache il destino ha deciso di riunire in un modo straordinario…”

Michele Baldwin è una donna americana di 45 anni, madre di tre splendidi figli (è di una di loro la voce narrante di questo emozionante documentario), a cui viene diagnosticato un tumore della cervice in stadio avanzato causato dal virus dell’HPV. Un semplice pap-test avrebbe potuto evitare che Michele arrivasse a questo drammatico punto.

Quando riceve la diagnosi, infatti, Michele riceve anche la notizia che le restano pochissimi mesi da vivere. Decide allora di stabilire un record mondiale per portare l’attenzione globale sulla malattia che da lì a qualche mese l’avrebbe portata via alla vita e all’affetto di tante persone: avrebbe percorso 1000 km sul Gange con una tavola da surf e una pagaia (lo sport si chiama SUP – Stand up paddle), in questo modo, forse, altre donne sarebbero venute a conoscenza che il cancro che stava uccidendo quella donna bionda e forte (conosciuta oramai come Lady Ganga) era invece prevenibile al 100% attraverso l’esecuzione di pap-test routinari e il vaccino contro l’HPV.

Nonostante il dolore provato per la separazione dai figli, nella consapevolezza che le restava così poco da vivere, Michele riesce a compiere questo viaggio eccezionale… Ed è grazie a lei che Nilza riesce a cambiare il corso della sua vita.

Rilasciando interviste ai media indiani e internazionali, incuriositi dalla sua iniziativa, la storia di Michele ha raggiunto moltissime donne indiane e in tutto il resto del mondo.

Non vi sveliamo altro, invitandovi a guardare i 18 minuti di questo emozionantissimo video.

www.ladyganga.orgFacebook Page – Twitter

Vi lasciamo solo con qualche numero:

  • l’HPV viene contratto da circa l’80% delle donne sessualmente attive nel corso della loro vita, di cui oltre il 50% contrae un ceppo del virus ad alto rischio oncogeno che è responsabile del cancro alla cervice uterina
  • Ogni anno nel nostro Paese 3500 pazienti si ammalano di tumore della cervice
  • Ogni anno, in India, muoiono 74.000 donne a causa del tumore della cervice.

Secondo la mitologia indiana, il Gange è un fiume sacro che ha il potere di purificare tutto ciò che tocca, salvare dai peccati e aiutare l’anima a raggiungere il cielo, dopo la morte. Michele in un pezzo del suo cuore aveva nascosto la speranza che il Gange l’avrebbe potuta salvare. Non è stato così. O forse, inun certo senso, sì, perché, come dice Michele: “La guarigione interiore non è incompatibile con la morte”.

Last modified: 7 Luglio 2017