#Oltrelacovid: Persone per l’innovazione digitale

Persone| I Patients’ Digital Health Awards 2020

PDHA 2020: un’edizione speciale per il premio scelto dalle Associazioni di pazienti.

“Una innovazione digitale a misura di persona”: quanto fosse visionario e carico di significato un claim di questo tipo, tre anni fa, le Associazioni di Pazienti che animano la giuria del premio non potevano immaginarlo. A tre anni di distanza dalla prima edizione, l’organizzazione dei Patients’ Digital Health Awards 2020 ha dovuto provare sul campo molte delle risorse di innovazione digitale disponibili. L’emergenza Covid-19 e il successivo lockdown hanno imposto, come sappiamo, uno stop alla maggior parte degli eventi in presenza: la comunicazione digitale si è fatta quindi più serrata, e gli incontri virtuali quasi quotidiani per la maggior parte di noi. Ma la risposta delle persone è stata all’altezza delle aspettative: nel caso dei PDHA c’è stato anche un incremento delle adesioni delle associazioni di pazienti che sono arrivate ad essere 50.

Il Premio PDHA è promosso dalla Digital Health Academy in collaborazione con 50 Associazioni di Pazienti ed il supporto incondizionato di Fondazione MSD.

“Abbiamo sfruttato quello che è l’elemento fondante di questo progetto, il punto intorno al quale si sviluppa il premio: il digitale umano. Si è cercato di sfruttare al massimo le tecnologie e allo stesso tempo di salvaguardare l’elemento empatico che da sempre caratterizza il premio” ci spiega Claudia Rutigliano, della Fondazione MSD, grazie al cui supporto incondizionato il premio si svolge.
Una verifica sul campo, quindi, anche per i punti contenuti nel whitepaper “Patients’ Advice for a H.U.M.A.N Digital Health”. La tecnologia è stata testata in un momento in cui doveva in tutto e per tutto supplire al contatto diretto fra esseri umani garantendo però tutti gli aspetti della loro connessione. Utilizzata in modi e contesti corretti, l’innovazione digitale si è dimostrata efficace. L’emergenza sanitaria legata al Covid ha fatto anche cogliere l’opportunità per gli organizzatori di creare una nuova categoria del premio, dedicata a “una soluzione di digital health realizzata per rispondere alle esigenze di chi, vivendo con una malattia, ha dovuto gestire le difficoltà di diagnosi e cura durante l’emergenza COVID-19 e/o di chi ha contratto il COVID-19.”
Un grande risultato anche per quanto riguarda le candidature di cui il 50% giunge da paesi internazionali, a riprova del fatto che in tre anni il Patients’ Digital Health Awards ha saputo varcare i confini territoriali e raggiungere un pubblico più ampio.
Il 16 ottobre la premiazione sarà tutta virtuale: la visione di un connubio tra digitale e umano prenderà quindi virtualmente corpo durante l’evento, una celebrazione di quelle che sono state e potranno essere tutte le potenzialità di uno strumento che ci ha consentito di sentirci ancora parte della stessa grande famiglia “umana”.

Per seguire l’evento live, il 16 ottobre:
https://www.pdha.it/
https://www.facebook.com/DigHealthAca

Last modified: 7 Ottobre 2020